Come convincere un cliente a non gettare il nostro volantino

Volantino pubblicitario

L’utilizzo del volantino pubblicitario sembra non voler scomparire di fronte alle tecnologie web.

Il volantino, infatti, resta un ottimo strumento pubblicitario per lanciare e promuovere una nuova attività oppure un nuovo prodotto.

La domanda che tutti ci poniamo è: “ Come convincere il nostro utente a non gettare il nostro volantino nel cestino dei rifiuti?”

Sicuramente non possiamo eliminare del tutto questo rischio ma possiamo ridurlo seguendo questi 5 semplici passaggi e affidandoci ad una tipografia che ci garantisca una stampa di qualità.

  • SCEGLIERE IL MESSAGGIO DA COMUNICARE

Il primo passo da effettuare quando scegliamo di sviluppare un volantino pubblicitario è pensare a ciò che vogliamo trasmettere!

In base al messaggio che vogliamo veicolare sceglieremo di conseguenza il formato, il design e la carta da utilizzare.

  • DECIDERE IL FORMATO

Il secondo passo è quello di scegliere il formato.

Dopo aver deciso il messaggio che vogliamo comunicare, scegliamo il formato più adatto a veicolarlo.

Se il nostro obiettivo è quello di fornire informazioni più o meno approfondite sulla nostra azienda o sulla nostra attività sceglieremo il depliant a 1 piega oppure il depliant a 2 pieghe in base alla quantità di contenuti che desideriamo inserire al suo interno.

Se l’idea è invece quella di  promuovere un singolo prodotto o una singola  offerta un pratico volantino A5 è quello che fa al nostro caso.

  • INDIVIDUARE IL NOSTRO TARGET

Anche il messaggio più incisivo accompagnato da un design accattivante non risparmieranno il nostro volantino dal cestino dei rifiuti se questo non è pensato e non è consegnato ad un target specifico.

Dobbiamo sforzarci di pensare a quali informazioni il nostro target vorrebbe ricevere e non a ciò che secondo noi potrebbe interessargli.

Sbagliato auto referenziarsi; corretto venire incontro alle necessità dei nostri futuri clienti!

  • EVIDENZIARE UNA CALL TO ACTION

Sul nostro flyer è buona regola mettere in evidenza una piccola frase che spinga il nostro interlocutore a compiere un’azione.

La formula più utilizzata per la call to action è il verbo in forma imperativa ed alcuni esempi sono “contattaci”, “ visita il nostro sito web” e “ vieni a trovarci”.

  • INSERIRE I CONTATTI

Infine non dobbiamo assolutamente dimenticarci di aggiungere i nostri contatti, siano essi l’ indirizzo mail, l’url del sito web, i recapiti telefonici o la sede della nostra azienda.

Share

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.